sabato 30 giugno 2012

GREEN LANTERN #1

Caro Geoff Johns, ti scrivo….(tra bicchieri mezzi vuoti e nuove serie non così nuove)




Nota: quanto segue rappresenta una lettera aperta
Al buon Geoff Johns, narratore da anni delle gesta di Hal Jordan, alias Lanterna Verde
Forse scritta con eccessiva crudeltà verso una delle migliori serie del mercato fumettistico americano, scritta da uno sceneggiatore eccezionale, nonostante in questo momento l’audace autore del seguente articolo/recensione riesca a vedere solo “il (verde) bicchiere (di smeraldo)…mezzo vuoto”.

martedì 26 giugno 2012

DETECTIVE COMICS #2

Ma quanto è bravo Tony Daniel?



Audaci carissimi eccoci qui a tessere ancora una volta l’elogio di Tony S. Daniel
Non c’è che dire: lui fa di tutto, se la suona e se la canta e il concerto è davvero sopraffino!
Bando alle ciance: Daniel (“Flash”, “Batman” e “Giovani Titani” con Geoff Johns per la DC, “Spawn” per la Image, “X-Force” per la Marvel) è un fenomeno in continua crescita e con questo “La ricreazione è finita” arricchisce ulteriormente la già sorprendente e complicata trama imbastita su Detective Comics 1 (altro numero 1 da favola, dopo quello di Snyder e Capullo).

lunedì 25 giugno 2012

BATMAN (new) #2

Snyder, Capullo e la "Corte dei Gufi"



Dopo un numero 1 praticamente perfetto (il migliore fra i numeri 1 del reboot), le aspettative per questo numero 2 erano altissime e bisogna dire che la coppia Snyder – Capullo non ha deluso fan e curiosi.
Splendida la tecnica narrativa usata da Snyder: prima pagina tutta dedicata al racconto da parte di Bruce della storia della Wayne Tower e seconda pagina monopolizzata dalla rovinosa caduta di Bruce proprio da quella torre…

sabato 23 giugno 2012

BATMAN (new) #1

Il trucco di Snyder e Capullo



Tutti quelli che lo aspettavano con ansia ne saranno rimasti entusiasti! 
Lo dico subito e senza indugi così chi non si vuole rovinare la sorpresa eviterà di leggere il seguito: “Il trucco del coltello” di Snyder e Capullo è l’albo perfetto! D’accordo? Contrari? Audaci e non audaci che siate, non potete esimervi dal leggere questa storia contenuta in “Batman” 1.

mercoledì 20 giugno 2012

DETECTIVE COMICS #1

Lì dove la saga dell'uomo pipistrello è iniziata...
 Lo abbiamo già giudicato più che positivamente come autore dei testi dell’albo n. 1 di “Hawkman”, ed ecco che il buon Tony S. Daniel (“Flash”, “Batman” e “Giovani Titani” con Geoff Johns per la DC, “Spawn” per la Image, “X-Force” per la Marvel) ci conferma il suo talento. Non c’è che dire: scrivere e disegnare per la testata “Detective Comics” è o non è il sogno di chiunque ‘faccia’ fumetti? Bene, lui c’è riuscito. E se oltre a fare ciò ti ritrovi a essere il responsabile - il nome di punta - per il rilancio della serie, le responsabilità aumentano, e di molto.

martedì 19 giugno 2012

il ritorno della JUSTICE LEAGUE

Fate largo ai veri supereroi: Johns e Lee!

Era forse la serie più attesa dai fan… La coppia di autori è da infarto…(Geoff Johns e Jim Lee: ve li presento? No?! Ah, li conoscete già! Va bene, capito!) Le prenotazioni avevano raggiunto cifre incredibili… Le aspettative erano altissime…
Ecco cosa pensano gli Audaci del nuovo (nuovo?!) inizio della serie “Justice League”.

venerdì 15 giugno 2012

ALMANACCO DEL GIALLO 2012

Quando il giallo è di scena

Julia è sicuramente una delle testate di maggiore qualità della Sergio Bonelli Editore e, di conseguenza, anche l’Almanacco associato non ha mai tradito le aspettative di lettori, fan e curiosi.
Il venerabile, venerabilissimo Giancarlo Berardi (uno dei più grandi autori che il fumetto italiano abbia mai avuto e che continuiamo a vantare colpevolmente sempre e solo nelle quattro mura di casa nostra) – con la collaborazione di uno dei pezzi da novanta del suo entourage Lorenzo Calza – ancora una volta riesce a regalarci una lettura piacevole e che in più ci arricchisce di tanti riferimenti artistici i quali, oltre a stimolare la curiosità di chi ancora non li conosce, gratificano l’io di chi già si è dissetato in passato a quella fonte (e pensa: «Lo vedi? Anche l’ottimo Berardi ha letto quei libri, visto quel film, ecc…» così l’ego si gonfia e ci si sente anche più brillanti e meno soli). Ma questa è un’altra storia. Quella che a noi interessa è quella contenuta in questo Almanacco del giallo 2012, dedicata al teatro.

mercoledì 13 giugno 2012

HAWKMAN #1

Il ritorno dell'Uomo Falco


Il Selvaggio Hawkman, personaggio ideato a fine anni Trenta da Gardner Fox e dal disegnatore Dennis Neville, non è uno dei personaggi della DC che ha goduto di grande fortuna e si spera con questo rilancio di rimettere in carreggiata un po’ tutto, serie e protagonista. Ma bando alle ciance – davvero poco audaci – e tuffiamoci nell’avventura numero uno del novembre scorso.

domenica 10 giugno 2012

DYLAN DOG 309: L'autopsia

L'estate promette bene...

Se non fosse che il prezzo è salito a 2,90 euro (da 2,70) non ci sarebbe niente da dire. 
Ma noi lo diciamo così, solo per dovere di cronaca! Aumenta tutto: la benzina, i generi di prima necessità, la povertà generale e di conseguenza anche il prezzo dei fumetti Bonelli… Non è un dramma: sopravviveremo (un po’ più poveri, sia chiaro!), ma questi albi a fumetti ci piacciono così tanto che non ne possiamo proprio fare a meno.
Prendete questa storia – “L’Autopsia”, scritta da Giovanni Gualdoni e disegnata dal maestro Franco Saudelli (rispettivamente alla terza e alla settima prova sulla serie regolare) – : è davvero ben scritta e ottimamente disegnata (anche se a qualcuno molto in alto nelle Audacissime gerarchie, il mascellone disegnato da Saudelli per il nostro Dylan proprio non va giù!).

sabato 9 giugno 2012

SUPERMAN: Esiliato

Una saga lunga, epica, drammatica, appassionante.


Cari Super Audaci e Super viandanti dell’aere cibernetico, riecco che torniamo a occuparci di Superman e – per l’esattezza – del terzo splendido volume edito dalla Lion in collaborazione con la Mondadori
In questo preziosissimo tomo abbiamo avuto la possibilità di rileggere una delle saghe più struggenti ed epiche che la storia dei comics ricordi: quella di “Esiliato”. Una storia lunga e complessa i cui fili narrativi sono intrecciati alla perfezione dagli insuperabili maestri Roger Stern, Jerry Ordway e Dan Jurgens, i quali decidono di far auto esiliare Superman affinché il nostro eroe rifletta sugli ultimi avvenimenti (uccisione di tre criminali di origine kryptoniana – Zod, Quex-Ul e Zaora –, l’attacco mentale subito da parte di Brainiac che gli ha provocato uno sdoppiamento di personalità e lo ha portato ad assumere l’identità di Gangbuster) e per evitare di mettere a repentaglio altre vite innocenti su quella terra che aveva giurato di proteggere dal male.

venerdì 8 giugno 2012

Il secondo ZAGORONE

"L'UOMO CHE SCONFISSE LA MORTE"
Una delle storie più belle di sempre.

Audaci carissimi, ebbene sì! 
Quello che stringo nelle mani è il nuovo Zagor gigante, il secondo dopo “Il castello nel cielo”, pubblicato la scorsa primavera a firma Burattini e Torricelli. 
Ma lo dico subito, audacemente e senza indugi: la storia contenuta in questo albo è tra le meglio riuscite di sempre (complici anche gli splendidi disegni classicheggianti di un ispiratissimo Marco Verni) e forse il vertice creativo di Burattini il quale – ormai solido e carismatico curatore della serie – non è che sia stato avaro di ottime storie già nel passato più o meno recente e questo amplifica l’eco della mia precedente affermazione.

mercoledì 6 giugno 2012

MOON KNIGHT di Bendis & Maleev

Il ritorno del cavaliere più Audace (e folle) che c’è!
Sì, è vero che due numeri sono pochi per giudicare ma è vero anche che servono almeno a farsi un’idea della serie, delle intenzioni degli autori, dell’indirizzo grafico… 
Ebbene, noi Audaci siamo entusiasti! Entusiasti di come il consolidato duo formato dai maestri Bendis e Maleev (“Sam & Twitch”, “Hellspawn”, “Halo: Uprising”, “Devil”, “La Donna Ragno”, “Civil War: The Confession”, “Mighty Avengers”, “New Avengers: Illuminati”, “Secret Invasion: Dark Reign”… ma ne sbaglieranno mai una?) ha impostato questa nuova miniserie dedicata al personaggio creato a metà degli anni Settanta da Doug Moench e Don Perlin

martedì 5 giugno 2012

MARTIN MYSTèRE L’ALMANACCO DEL MISTERO 2012

L'Almanacco di cui non si può proprio fare a meno

Quando ci sono nomi così dietro una pubblicazione del genere, come si fa a resistere? 
È risaputo che gli tutti Almanacchi della Bonelli sono delle pubblicazioni dall’enorme spessore culturale (gli articoli e i dossier all’interno diventano sempre più raffinati e precisi, al limite del saggio divulgativo) e, in particolare, quello del Mistero, ideato dal vulcanico Alfredo Castelli nel lontano 1987, brilla per qualità dell’offerta e varietà dei temi trattati.
Quest’anno si celebrano i 30 anni dall’uscita del primo numero di Martin Mystère e l’Almanacco si presenta particolarmente invitante anche per questa ragione. Ma, a ben vedere, i nostri – con notevole aplomb, c’è da dire – hanno evitato di sfruttare questo medium per celebrare il detective dell’ignoto e hanno puntato, come sempre su storia e articoli vari.

lunedì 4 giugno 2012

"DYLANDOGONE" # 20

Grande nel formato, 
"regolare" nei contenuti...


Ci ricasco ogni anno! È più forte di me! 
Ogni volta mi riprometto di smetterla e invece ci ricasco (povero portafogli)! Sono forse malato? Dipendente solo dal nome della testata? Allora non è più passione: è perversione! Poi leggo i nomi: sì, dai, c’è Gualdoni (che – per chi non lo sapesse – è il curatore della serie ‘Dylan Dog’), c’è una storia del sempre grande Carlo Ambrosini (ormai può vivere di rendita per tutte le sue opere passate: meriterà sempre immenso rispetto!), ma in verità vi dico che il nome che mi ha spinto all’acquisto è stato quello di Alessandro Bilotta, l’unico autore tra i giovani (anche se non di primo pelo!) che riesce a farmi emozionare davvero (vedi ‘Giulio Maraviglia’, ‘La Dottrina’, ‘Valter Buio’).
Infatti è la sua storia (disegnata sempre spigolosamente bene dal maestro Piccatto) ad aprire le danze e a essere rappresentata in copertina da un Angelo Stano, efficace sì, ma non più così ispirato come un tempo. 

venerdì 1 giugno 2012

SUPERMAN #1 (daccapo)

Tre testate, tanti autori e tante idee per un nuovo inizio!


Non ha più le mutande rosse sui calzoni
Ecco, l'abbiamo detto, in audace differita rispetto a tutti gli altri media del mondo che ne hanno parlato alla fine del 2011, quando la Dc ha deciso di far ripartire l'intero universo in cui agiscono i suoi personaggi portando sugli scaffali 52 nuovi numeri uno
Ora, dopo aver detto ciò che dovevamo, possiamo andare avanti a parlar di cose serie, senza timore di dimenticarci che stiamo parlando di un personaggio nato nel ‘38, mica ieri, quindi a volte dei cambiamenti risultano opportuni.