lunedì 31 agosto 2015

ZAGOR #600: Un'invasione di colore

Il ritorno degli Akkroniani e il fantasma di Hellingen





Ci siamo presi un po' di tempo, lo ammettiamo. Ma non potevamo mancare l'appuntamento con un evento di simile importanza! La serie Zagor taglia lo straordinario traguardo dei 600 numeri della collana Zagor Gigante, inaugurata nel luglio 1965, esattamente cinquant'anni fa (e diventano 651 se si considerano anche le mitiche uscite a strisce a partire dal giugno 1961).
Quindi stiamo parlando non di un pezzo qualsiasi del fumetto italiano, ma di una vera e propria colonna portante che ha fatto, continua a fare e, siamo certi, farà ancora per moltissimo tempo la Storia del fumetto mondiale.

venerdì 28 agosto 2015

SAIYUKI

Un viaggio in Occidente con Kazuya Minekura

Salve a tutti!
Gli Audaci spesso tralasciano uno dei più gettonati generi del fumetto, noto soprattutto tra giovani e giovanissimi: il manga. Anche per questo, audacemente, volevo segnalarvi Saiyuki, un manga a me molto caro che è attualmente ancora in corso d'opera (considerate che è stato stampato in Italia dalla Dynit per la prima volta nel lontano 2004 e ancora oggi sono in attesa della rara uscita dei nuovi volumi! Gasp!).

giovedì 27 agosto 2015

L’abisso

“Le Storie” di Boselli e Rossi


Si sa, quando Mauro Boselli ci prende la mano non lo fermi più! È notizia recentissima che l’autore milanese ha appena superato Claudio Nizzi (lo zio di Tex) nella prestigiosissima classifica degli sceneggiatori più pubblicati di sempre dalla casa editrice di via Buonarroti. Resiste soltanto Gianluigi Bonelli (che di Tex è il padre) ma se il nostro Bosellone continua a sfornare storie con la stessa media mostrata in questo agosto 2015 il povero Bonelli padre non manterrà a lungo il primato! Infatti quello che recensiamo in questa sede è il suo terzo (sì, avete letto bene: terzo!) albo in edicola in questo mese. Gli altri due sono Il segreto di Amber Tremayne (Dampyr n. 185, per i disegni di Mauro Laurenti), splendida prima parte di una storia doppia che ha risollevato un po’ le quotazioni recenti della serie agli occhi degli Audaci, e Winnipeg! (Tex n. 658), anch’essa una prima parte della storia lunga disegnata dal grandissimo Alfonso Font. Senza contare che a luglio la SBE ha dato alle stampe Mohawk River, il secondo numero della collana Le Storie Speciale (a colori), una chicca firmata Boselli e Stano che l’ineguagliabile Sommo ha recensito audacemente (la trovate qui).
Quindi un Boselli scatenato e prolifico, come sempre! Sì, ma la qualità!? La qualità rimane sempre quella che lo ha reso giustamente famoso? Diciamo che per questa volta il giudizio si attesta su una sufficienza piena perché il nostro resta lontano dalle vette che soltanto lui, quando vuole, riesce a raggiungere.

mercoledì 26 agosto 2015

Anteprima DYLAN DOG #348

Le due anime dell’orrore



Nero e bianco. Notte e giorno. Morte e vita.
Come nei concetti chiave delle filosofie orientali, elementi manichei e contrapposti si incrociano nel numero di Dylan Dog di fine agosto. E non (o perlomeno non solo) perché l'episodio parla di Anita Novak e Rita Leigh, due pittrici dalle caratteristiche antitetiche in grado di dipingere, rispettivamente, la morte e la rinascita. Piuttosto perché nello stesso albo sembrano convivere due anime differenti, legate allo stile e all’indole dei due autori, Barbara Baraldi e Nicola Mari. Responsabili di testi e disegni, l’una mette in luce le debolezze dell’altro, eppure non riuscirebbe a esistere senza il suo opposto. Due elementi imprescindibili in ogni opera della nona arte.
Elementi talvolta opposti ma che, indissolubilmente, si attraggono.

domenica 23 agosto 2015

Fantastic 4

La recensione del lungometraggio visto in anteprima da Grullino Biscottacci



La Terra sta per essere risucchiata in un buco nero…….. che però inghiotte solo la sceneggiatura e la porta nell’oblio dei film da dimenticare!
Fine della recensione.
[Non è vero, continua con qualche SPOILER!]

giovedì 20 agosto 2015

Nathan Never Magazine 2015

"Nel cyberspazio nessuno può sentirti urlare"



Anche per Nathan Never è arrivato il momento di mandare in pensione la formula editoriale degli Almanacchi (della Fantascienza) e sostituirla con i Magazine. Questo primo Nathan Never Magazine, interamente a colori, contiene quattro storie differenti per formato e provenienza oltre ai corposi redazionali che forniscono un quadro approfondito dell'immaginario fantascientifico (recente e non). 

lunedì 17 agosto 2015

Ilaria Alpi, il prezzo della verità

La nuova edizione della graphic novel sugli ultimi giorni della giornalista




Dal 6 agosto è nuovamente in libreria la graphic novel Ilaria Alpi, il prezzo della verità realizzata ai testi da Marco Rizzo (Peppino Impastato, un giullare contro la mafia, Gli ultimi giorni di Marco Pantani) per i disegni di Francesco Ripoli (autore per la Bonelli de Il lungo inverno - Le Storie #11 e L'innocente - Le Storie #34). L'opera ricostruisce gli ultimi giorni di vita di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, uccisi da un commando somalo con un colpo di pistola alla testa, e affronta il tema del traffico internazionale di armi e rifiuti tossici nocivi che la giornalista aveva scoperto.

giovedì 13 agosto 2015

Un artbook dedicato a Dylan Dog

Giuseppe Guida realizza, in collaborazione con l'associazione dei Dylandogofili, l'ARTBOOK for CHRISTMAS

Siamo quasi sotto Ferragosto, eppure pensiamo già al Natale. Anche per questo vi segnaliamo con piacere un portfolio di illustrazioni grottesche e molto interessanti: si intitola ARTBOOK for CHRISTMAS ed è stato realizzato dall'autore pugliese Giuseppe Guida come omaggio a Dylan Dog, in collaborazione con l'associazione dei Dylandogofili.

mercoledì 12 agosto 2015

BATTAGLIA #4 - Sodoma

La Gomorra di Pietro

Un massacro in vernacolo napoletano. Questo è quello che vi aspetta con questo quarto e ultimo - ma solo per il momento! - albetto in formato tascabile della serie Battaglia, edita dalla dinamica e indipendente casa editrice Cosmo e ideata e coordinata da Roberto Recchioni.

martedì 11 agosto 2015

Color Tex #7 - La strada per Serenity

Due sguardi audaci sul Tex di Recchioni e Del Vecchio


Ulteriore tassello di un'estate bonelliana segnata dal colore (cui avevamo fatto cenno alcune settimane fa qui), l'ultimo Color Tex prosegue l'ormai consolidata alternanza tra un numero con una storia lunga e uno che presenta quattro storie brevi. Questo episodio di 160 tavole, scritto dall'instancabile Roberto Recchioni e disegnato dall'ottimo Pasquale Del Vecchio, ha stimolato i soliti (indomabili) Audaci in vario modo. A volte le nostre visioni, non per forza antitetiche ma nemmeno sovrapponibili, non sono infatti condensabili in un unico parere senza tradirne la genuinità. Eccovi quindi i nostri due punti di vista sull'albo.

lunedì 10 agosto 2015

Aveva l'inchiostro nelle vene - Episodio 2

Felicità e ciclicità secondo Emilio Caccaman Battiato


Testi e disegni: Emilio Caccaman Battiato

Con il suo solito lirismo e citazionismo, Emilio "Caccaman" Battiato torna sui nostri schermi con la sua serie realizzata apposta per gli Audaci. In Aveva l'inchiostro nelle vene l'autore racconta in maniera autobiografica la vita di un fumettista, il suo sentirsi rinchiuso in un loop perpetuo, da cui prova a uscire anche grazie a queste tavole dalla funzione catartica. E tra le tante citazioni disseminate, come sempre, tra le sue chine, emerge il testo di "1500 Lire" di DJ Gruff. Appunto, "la felicità in un ritratto".

Anteprima ORFANI: Ringo #11

Quando il metallo muore

"Death Metal. Con un titolo del genere, la recensione in anteprima di questo albo la deve fare per forza Rolando!"
È con queste alate parole che il Sommo Audace mi ha assegnato dall'alto del suo metro e novanta scarso il compito di scrivere le mie riflessioni su questo penultimo tassello del mosaico della seconda stagione di Orfani, quella incentrata sull'ultimo guerriero, Ringo!
Sarà, voglio sperare, perché il Supremo Audace sa che chi vi scrive campa a pane, cicorie e Carcass, Dismember, Vader e Morbid Angel?! Non ci è dato sapere. Resta il fatto che di morte e di metallo, in questa storia, ce ne sono proprio per tutti.

venerdì 7 agosto 2015

GALLERY: Dylan Dog, le cover di Mike Mignola

Rispolverando l'Indagatore dell'incubo versione Dark Horse...



"Nightmares can't hurt you. There's no such thing as the walking dead. Monsters are all in your imagination. We tell ourselves these things to make us feel safe at night, to give us strength against the unknown.
But there are things in the dark that can hurt us. Just ask Dylan Dog."


Nell'aprile del 2009 con queste parole la casa editrice americana Dark Horse ha provato a rilanciare Dylan Dog negli States con un volume cartonato di 680 pagine (The Dylan Dog Case Files). "Rilanciare" perché già nel 1999 la stessa casa editrice aveva stretto un accordo con la Sergio Bonelli Editore per pubblicare storie non solo dell'Indagatore dell'incubo ma anche di Martin Mystère (ribattezzato Martin Mystery) e Nathan Never. La Dark Horse aveva quindi pubblicato una miniserie di 6 numeri contenente alcune storie chiave scritte da Tiziano Sclavi: L'alba dei morti viventi, Johnny Freak, Memorie dall'invisibile, Il ritorno del mostro, Morgana e Dopo mezzanotte (seguite tre anni dopo da uno speciale contenente Zed).
Per realizzare le copertine dell'edizione americana era stato arruolato un mostro sacro dei comics: Mike Mignola!

mercoledì 5 agosto 2015

Va tutto bene

Quattro giovani a Berlino, tra realismo, progetti e precarietà, nella seconda opera di Alberto Madrigal



Alberto Madrigal probabilmente è uno dei pochi autori di fumetti ad aver compreso fino in fondo il significato del termine "contemporaneità". Già da Un lavoro vero (la sua opera precedente - nonché opera prima - del 2013) era possibile evincere l'interesse dell'autore verso modi di vivere, sentimenti e moti interiori caratteristici dei giovani del nostro tempo. Ma è con Va tutto bene (sempre pubblicata da Bao Publishing) che il suo affresco sulla vita odierna prende forma in maniera veritiera e sensibile, restituendoci inquietudini e paure, ma anche progetti e speranze di quattro giovani alle prese con il tentativo di realizzare i propri sogni.

lunedì 3 agosto 2015

DYLAN DOG #69: Il fumetto ai tempi della censura

La riedizione della BAO di un classico dylaniato

«La fantasia umana è immensamente più povera della realtà», ha lasciato scritto Cesare Pavese. Siamo d’accordo. Facciamo un esperimento, vi va? Quanti omicidi sono stati commessi tra le pagine della letteratura mondiale o su quelle dei fumetti? Tanti, no? Potenzialmente infiniti, giusto? Eppure è un dato incontrovertibile che quelli messi in atto nel mondo reale – scegliete voi, a piacere, un limitato periodo storico – siano infinitamente superiori in numero e in efferatezza. Nonostante ciò, alcuni “benpensanti” ritengono che l’orrore, di ogni tipo (dai film alla letteratura, dai fumetti alla pittura), sia «istigazione a delinquere», tanto per citare le parole di Silvia Costa, promotrice della tristemente famosa interrogazione parlamentare del 1990 contro i fumetti splatter in generale e contro la rivista Splatter in particolare.